Blog: http://ovw.ilcannocchiale.it

Democrazia o Demopleistocrazia o Demoplutocrazia o…

Opera di Jacquet Fritz Juniorbla bla bla, democrazia.

Che è la democrazia? La tirannide, seppur temporanea, della maggior parte sulla minor parte.

Siamo sicuri che la democrazia sia cosa buona e giusta? Siamo sicuri che battersi per la democrazia sia qualcosa di lodevole e condivisibile?

Siamo proprio sicuri che la democrazia sia la procedura migliore per regolare i rapporti tra gruppi sociali e su cui fondare uno Stato, una Nazione?

Ammesso e non concesso che siamo proprio sicurissimi, siete certi che la democrazia si eserciti solo ed esclusivamente attraverso le elezioni?

Ultimamente pare che i ducetti di ogni risma, di ogni colore, di ogni credo, di ogni appartenenza, di ogni razza o etnìa, con o senza principi e ideali, di ogni altezza come di ogni bassezza o nequizia o inettitudine, insomma tutti i cagnetti cui è stato sottratto l’osso, mentre sentono stringersi il cappio intorno al collo, proclamano, senza accusare lo scandalo della loro stessa esistenza, che è stata offesa e oltraggiata la Democrazia. Che bisogna lavare l’onta, che bisogna andare a elezioni, che bisogna eleggere i nuovi tribuni del popolo. E chi saranno i nuovi candidissimi candidati? Ma loro, naturalmente. Evviva la Democrazia!

Ho un dubbio. Anzi più di uno.

Questi, con o senza democrazia, ce lo mettono sempre lì, piano piano.

 Non zarrà megljë u'Re? (almeno combatti contro uno solo!)

 

>>>  Gaber, la Democrazia <<<

Pubblicato il 7/12/2011 alle 20.14 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web